Il Presidente di Hanwha Suggerisce il Renewable Portfolio Standard del G20



[11 novembre 2010] Il presidente di Hanwha Group, Kim Seung-youn, era un delegato del sottocomitato delle finanze al Business Summit del G20 di Seoul, o B20, tenutosi parallelamente al G20 principale. Durante i suoi incontri con altri delegati, Kim ha incoraggiato i membri del G20 ad adottare uniformemente le norme sulle quote di energia rinnovabile e a creare un Accordo di Libero Commercio Ecologico.

Il Renewable Portfolio Standard, o RPS, obbliga i produttori di energia ad acquistare una quota minima prefissata di energia rinnovabile. Kim è convinto che il G20 dovrebbe adottare un RPS uniforme, simile a quelli già in vigore nel Regno Unito, Italia, Giappone e Australia. La Corea, dove Hanwha ha sede, adotterà il RPS entro il 2012.

Kim ha suggerito di fissare dei target di produzione di energia rinnovabile al 10% entro il 2015 e al 20% entro il 2020 in occasione del G20 per accelerare l'implementazione dell' RPS. Ha sottolineato la necessità di formare un mercato globale su larga scala per l’energia rinnovabile che incentiverà maggiori investimenti e promuoverà l'efficienza.

Kim ha anche richiesto la creazione di un Accordo di Libero Commercio ecologico del G20 che eliminerebbe le barriere commerciali dell’industria ecologica. Kim ha detto che le tariffe e altre norme imposte sui prodotti e dispositivi ad energia rinnovabile dovrebbero venire eliminati per favorire la creazione di un mercato globale per l’energia rinnovabile.

Kim ha anche partecipato ad altri gruppi di lavoro in seno al sottocomitato delle finanze per discutere il coordinamento di strategia di uscita e riforma delle norme finanziarie. Alle riunioni ha detto bisognerebbe puntare ad accordi di libero commercio (FTA) e che quelli già convenuti dovrebbero essere ratificati.

Tra gli eminenti business leader esteri incontrati da Kim vi sono il CEO di Citi Group, Vikram Pandit, Alstom Chairman Patrick Kron e Marcus Wallenberg, presidente della seconda maggiore banca svedese, SEB, e il CEO della Royal Dutch Shell. Ad un ricevimento serale, Kim ha rappresentato i business leader coreani, brindando a loro nome in onore dei partecipanti.

Al summit, Kim era accompagnato dal suo figlio maggiore, Kim Dong-kwan, che si è unito al gruppo all’inizio di quest’anno. Ha partecipato ad altri eventi di business internazionali compreso il World Economic Forum di Davos, per approfondire le sue conoscenze sull’economia globale e per aiutare Hanwha a trovare opportunità di affari futuri.

Il Business Summit del G20 di Seoul si è aperto l’11 novembre 2012 e si è svolto allo Sheraton Walkerhill Hotel a Seoul. Ha riunito eminenti leader di affari, politici ed esperti finanziari di tutto il mondo.

Hanwha Group

Il gruppo Hanwha, fondato nel 1952, è tra le prime dieci imprese della Corea del Sud e classificata come “FORTUNE Global 500”. Il gruppo Hanwha dispone di 56 affiliate sparse sul territorio nazionale e 226 reti globali in tre settori principali: produzione e costruzione, finanze, servizi e intrattenimento. L'attività di Hanwha, comprovato leader industriale da ben 60 anni, comprende una vasta gamma di settori, dai prodotti chimici di base e materiali avanzati, allo sviluppo di progetti immobiliari e soluzioni nel campo dell'energia solare. Per quanto riguarda la rete finanziaria, i servizi di copertura bancaria e assicurazioni, la gestione patrimoniale e i titoli di garanzia, è il secondo gruppo finanziario non bancario in Corea del Sud. Per quanto riguarda il settore di servizi e intrattenimento, offre soluzioni premium per il commercio al dettaglio e per l'industria del turismo.

Per ulteriori informazioni, visitare: www.hanwha.com

Back to top