Hanwha Chemical al secondo posto nella produzione globale di Etilene Vinil Acetato
  • - Hanwha Chemical e la partnership saudita IPC avviano la produzione di massa
  • - La prima joint venture della compagnia petrolchimica coreana nel Medio Oriente
  • - Il processo con gas etano consente un taglio di 1/3 dei costi rispetto al vecchio processo
    nafta-etilene


[2 Aprile 2015] Hanwha Chemical (Amministratore Delegato Chang-bum Kim) ha annunciato che la International Polymers Co. (IPC) dell'Arabia Saudita ha completato con successo la produzione pilota e ha avviato la produzione commerciale di massa. IPC è una joint venture del valore di 800 milioni di dollari tra Hanwha Chemical (25%) e la Saudi International Petrochemical Co. (Sipchem) (75%), un'azienda petrolchimica privata saudita.

Hanwha Chemical punta a incrementare la propria struttura dei ricavi e a rafforzare la propria capacità produttiva, stabilendo in modo strategico una base produttiva in un Paese produttore di petrolio e assicurandosi l'approvvigionamento costante di materiali, oltre a prezzi competitivi.

Vista dello stabilimento IPC


L'importanza principale di IPC è il miglioramento della struttura dei costi per le materie prime. Lo stabilimento di produzione di IPC utilizza etilene derivato dal gas etano, invece della nafta proveniente dal petrolio grezzo. Il prezzo dell'etilene da gas etano è inferiore ai 300 dollari nella regione mediorientale, mentre l'etilene derivato da nafta, al momento, nel mercato globale si attesta sui 950 dollari (al Febbraio 2015). È previsto un risparmio di almeno 1/3 dei costi, anche tenendo conto del prezzo globale in diminuzione dell'etilene dovuto ai recenti cali del prezzo del petrolio. Queste condizioni favorevoli consentono a IPC di produrre 200.000 tonnellate all'anno di EVA (Etilene Vinil Acetato)/LDPE (Polietilene a bassa densità).

Il secondo vantaggio risiede nelle economie di scala. La capacità produttiva di EVA da parte di
Hanwha Chemical è di 310.000 tonnellate, di cui 160.000 tonnellate provenienti da Ulsan e Yeosu in Corea e 150.000 tonnellate da IPC. Ciò consente ad Hanwha di superare le 260.000 tonnellate di Exxon Mobile e di posizionarsi al secondo posto nel mondo, dietro soltanto alle 400.000 tonnellate di Dupont. Grazie al nuovo incremento produttivo di Hanwha Chemical l'azienda potrà puntare al mercato globale con una doppia strategia, espandendo da una parte la propria gamma di prodotti EVA in Corea, tra cui pellicole per cellule fotovoltaiche e adesivi termofusibili, dall'altra sfruttando la propria elevata competitività in termini di costi per concentrarsi su prodotti di uso generico, come l'EVA per calzature in Arabia Saudita.

Il Gruppo Hanwha ha notevoli interessi di investimento nella regione mediorientale, tra cui il progetto Bismayah New City in Iraq, con la supervisione del Presidente Seung Youn Kim. L'Amministratore Delegato Chang-bum Kim ha anche visitato l'Arabia Saudita nel mese di Marzo per incontrare il Presidente Abdulaziz Al-Zamil, capo del Gruppo Zamil, azionista di maggioranza di Sipchem, nonché il Presidente del Saudi Export Development Center (Centro Saudita per lo Sviluppo delle Esportazioni) Abdulrahman Al-Zamil per discutere di alleanze su ampia scala, che andranno al di là degli attuali progetti tra le due aziende. Hanwha Chemical e il Gruppo Zamil hanno in programma di protrarre la loro partnership nel futuro.

L'Amministratore Delegato Chang-bum Kim e il Presidente Abdulaziz Al-Zamil del Gruppo Zamil (Sinistra)
Il Presidente del Saudi Export Development Center Abdulrahman Al-Zamil (sinistra) L'Amministratore Delegato
Chang-bum Kim (centro) Il Presidente del Gruppo Zamil Abdulaziz Al-Zamil (destra)


L'Amministratore Delegato Kim ha dichiarato che "molte compagnie petrolchimiche globali hanno fatto il loro ingresso in compagnie produttrici di petrolio nell'ambito delle loro operazioni," aggiungendo che "l'avvio della produzione commerciale di IPC farà sì che il ramo petrolchimico del Gruppo Hanwha inizi a competere seriamente con le aziende leader nel mondo."

Hanwha Group

Il gruppo Hanwha, fondato nel 1952, è tra le prime dieci imprese della Corea del Sud e classificata come “FORTUNE Global 500”. Il gruppo Hanwha dispone di 56 affiliate sparse sul territorio nazionale e 226 reti globali in tre settori principali: produzione e costruzione, finanze, servizi e intrattenimento. L'attività di Hanwha, comprovato leader industriale da ben 60 anni, comprende una vasta gamma di settori, dai prodotti chimici di base e materiali avanzati, allo sviluppo di progetti immobiliari e soluzioni nel campo dell'energia solare. Per quanto riguarda la rete finanziaria, i servizi di copertura bancaria e assicurazioni, la gestione patrimoniale e i titoli di garanzia, è il secondo gruppo finanziario non bancario in Corea del Sud. Per quanto riguarda il settore di servizi e intrattenimento, offre soluzioni premium per il commercio al dettaglio e per l'industria del turismo.

Per ulteriori informazioni, visitare: www.hanwha.com

Hanwha Chemical

Hanwha Chemical è stata la prima società in Corea aprodurre PVC, LDPE, polietilene lineare a bassa densità e il processo cloro-soda. Dalla sua fondazione nel 1965, ha offerto prodotti petrolchimici di base serviti per creare attività diverse. Hanwha Chemical ha guidato la crescita del settore chimico coreano e ora sta aumentando gli investimenti strategici per soddisfare la crescente richiesta del mercato globale.

Per ulteriori informazioni, visitare: hcc.hanwha.co.kr/eng/index_eng.jsp

Back to top